obr marche

industria4 2 Venerdì 27 novembre 2015

Fornire alle imprese spunti di riflessione e strumenti operativi per affrontare le sfide dell’innovazione e le radicali trasformazioni dell’era digitale puntando sulla formazione. Questo l’obiettivo del seminario dal titolo “4.0. Innovazione e formazione nella 4a rivoluzione industriale”, in programma alle ore 14.30 ad Ancona, nell’Auditorium di Confindustria Marche (via Filonzi), organizzato dall’Organismo Bilaterale Regionale delle Marche (Obr Marche), con il patrocinio del Consiglio Regionale.

Obr Marche, composto da Confindustria, Cgil, Cisl e Uil, è l’articolazione territoriale di Fondimpresa, il maggiore fondo interprofessionale per la formazione continua in Italia. Il seminario si aprirà con il saluto del presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo, e gli interventi di Luciano Vizioli e Renzo Perticaroli, rispettivamente presidente e vicepresidente di Obr Marche. A tracciare gli scenari della rivoluzione in atto, mettendo l’accento sulla gestione del cambiamento, ci sarà uno degli interpreti più acuti e autorevoli dei processi d’innovazione: Marco Magnani, economista della Harvard University. La parte più operativa, con indicazioni su formazione e finanziamenti, sarà affidata ad Amarildo Arzuffi (Fondimpresa) e Patrizia Sopranzi (Regione Marche).

“Obr agisce su due fronti – sottolinea il presidente Vizioli – il monitoraggio dei bisogni formativi e la conseguente messa a punto di progetti che Fondimpresa finanzia. Ci siamo resi conto che la qualità della formazione delle imprese era poco strategica per il futuro e abbiamo deciso di agire da stimolo in particolare su internazionalizzazione e innovazione: questo seminario si concentra sul secondo aspetto. Se le imprese hanno difficoltà sui mercati globali, questo è legato alla scarsa propensione all’innovazione e allo sviluppo tecnologico. Nelle Marche abbiamo punte di eccellenza, ma è necessario elevare il tasso tecnologico in un numero più ampio di imprese”.

L’Italia spende l’1,26% del pil in ricerca e sviluppo, sotto la media Ue (pari al 2,06%). Nella graduatoria delle regioni per spesa in ricerca e sviluppo in rapporto al pil, le Marche sono al 14° posto; se si guarda alla spesa delle imprese in questo settore, le Marche occupano il 12° posto (dati 2012 – Centro studi di Confindustria Marche). È necessario, inoltre, sfruttare meglio le risorse comunitarie: “Abbiamo buone idee ma scarsa capacità di accedere ai finanziamenti – prosegue Vizioli -; solo il 12% delle domande di finanziamento dall’Italia ad Horizon 2020, programma Ue per la ricerca e l’innovazione, viene accettato. Bisogna crescere in progettazione e nella capacità di inserire processi innovativi in azienda”. In questo quadro, le tecnologie digitali hanno un ruolo decisivo: “L’impresa marchigiana è legata a una certa ‘gelosia della conoscenza’ – dice Renzo Perticaroli, vicepresidente di Obr Marche – mentre lo scambio e la condivisione sono fondamentali in questi nuovi sviluppi. Le nostre imprese mostrano grande creatività ma sono molto indietro sulla digitalizzazione per diversi fattori (quali: impronta manifatturiera, ridotte dimensioni dell’azienda, logica dei distretti). I lavoratori hanno bisogno di una diversa strategia di approccio al lavoro: attraverso la formazione possiamo sostenere questa svolta che consente di recuperare competitività, allargare i mercati e creare occupazione. È il messaggio che vogliamo lanciare con il seminario del 27 novembre”.

Uno studio commissionato da Ricoh Europe rileva che le pmi europee sono sulla strada della digitalizzazione: per la maggioranza delle aziende interpellate, la digitalizzazione migliorerebbe i processi aziendali e comporterebbe un risparmio quantificabile tra il 5 e il 20% del fatturato; dallo studio emerge che il potenziale delle nuove tecnologie rimane ancora inesplorato, dal momento che la gran parte delle pmi è ancora impegnata nella digitalizzazione delle informazioni.

 
PRESENTAZIONI

document iconCambiamento e innovazione: minaccia o opportunità? La forza delle idee nelle economie avanzate - MARCO MAGNANI

document iconRicerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche - PATRIZIA SOPRANZI

 
RASSEGNA STAMPA

Articolo del 23/11/2015 su AdriaticoNews.it

Articolo del 24/11/2015 su VivereAncona.it

Articolo del 27/11/2015 su Mlmagazine

Articolo del 28/11/2015 su VivereAncona.it

Articolo del 28/11/2015 su AdriaticoNews.it

logo3

ORGANISMO BILATERALE
REGIONE MARCHE

c/o Confindustria Marche Via Filonzi, 11
Tel.071.2900794
obrm@confindustria.marche.it